#MOTS DE KRUG

Settembre 2016

Il mese di settembre per la Maison Krug è iniziato con un evento senza precedenti che Olivier Krug ha raccontato su Twitter e Instagram. Un avvenimento unico perché un paradiso al largo della costa inglese si è trasformata per una notte nella #Krugisland, un’isola di Champagne Krug e musica, con la direzione artistica della leggenda musicale dei The Clash, Mick Jones. 

Un evento emblematico per celebrare la profonda liaison tra la musica e Krug è andato in scena il 1 settembre nell'isola di Osea, non lontano dalla costa inglese di Maldon, nella contea di Essex. L'isola, passata di mano in mano tra varie famiglie aristocratiche nel corso dei secoli, è collegata con la terra ferma da una strada rialzata costruita dai Romani che scompare con l'alta marea. L’isola ha raggiunto la sua notorietà per essere stata usata come set della serie "Superstar" del re dei musical Andrew Lloyd Webber, che ha lavorato a lungo nei 2 studi di registrazione presenti sull'isola. E non a caso qui nel corso degli anni hanno lavorato Peter Green (Fleetwood Mac), George Ezra, Labrinth, Noah e Whale and Jessie J. La Maison non poteva che scegliere Osea per trasformarla in #Krugisland, affidando la direzione artistica dell’evento alla leggenda musicale Mick Jones (The Clash, Big Audio Dynamite) che ha lavorato con il pirotecnico chef Michael O'Hare dello stellato ‘The Man Behind the Curtain" a Leeds nell'ideare un menù in tre movimenti con il focus sull'intrattenimento dei partecipanti tra piatti dipinti e creativi. Una serata meravigliosa con nei bicchieri Krug Grande Cuvée, Krug Rosé e altre sorprese che hanno reso la serata indimenticabile accompagnata dalle note "live" dei Mistery Jets, Rationale, Hollie Cook, Willow Robinson e gli Sugarmen.

 
 

Altre Notizie

FACEBOOK

Segui Krug su Facebook


Krug illustra la straordinaria avventura di un visionario, Joseph Krug, che ha capito che l'essenza della Champagne è piacere stesso. La nostra pagina Facebook è un luogo per interagire con noi e con gli altri. Accogliamo con favore i vostri pensieri, opinioni e contributi.

KRUG ON TWITTER