MOTS DE KRUG: 2018 UN’ANNATA MEMORABILE

Settembre 2018

Si è conclusa il 10 settembre la vendemmia alla Maison Krug, con una nuova conferma che incorona nuovamente un’annata che finisce con 8, come la mitica 1988, ma con la sensazione a detta di Olivier Krug che questa 2018 sarà ancor più memorabile.

La vendemmia 2018 è stata eccezionale. Iniziata il 20 di agosto nei villaggi più precoci, l’annata 2018 sarà ricordata non solo per la sua qualità, ma anche per un’abbondanza a cui in Champagne non si era più abituati da tempo. In occasione del suo viaggio milanese Olivier Krug, Direttore della Maison e sesta generazione della Famiglia Krug, afferma “E’ stata assolutamente incredibile! Non ho mai visto un’annata così!”, confermando con grande emozione che le alte aspettative che ormai tutti in Champagne avevano nutrito prima dell’estate sono state confermate da una meravigliosa vendemmia. Dopo un inverno particolarmente piovoso che ha garantito all’annata un’ottima riserva d’acqua, la primavera ha portato il sole e temperature insolitamente superiori alle medie stagionali, che hanno fatto sì che il vigneto passasse rapidamente dalla fioritura ad una omogenea e piena maturazione già ad agosto, con grappoli straordinariamente grandi e numerosi, ma soprattutto dal perfetto stato “di salute” e dalla sorprendente ricchezza aromatica. Alla Maison Krug però bisognerà attendere il giudizio definitivo dello Chef des Caves Eric Lebel, che si esprimerà solo dopo aver terminato tutti gli assaggi successivi alle vinificazioni, ovvero alla fine dell’inverno. Come da tradizione.

 

Notizie correlate

 

Altre Notizie

FACEBOOK

Segui Krug su Facebook


Krug illustra la straordinaria avventura di un visionario, Joseph Krug, che ha capito che l'essenza della Champagne è piacere stesso. La nostra pagina Facebook è un luogo per interagire con noi e con gli altri. Accogliamo con favore i vostri pensieri, opinioni e contributi.

KRUG ON TWITTER