Luglio 2014

THE KRUG LOVERS LETTER

“Ha mai provato patatine fritte e Champagne? Sono semplicemente favolose!”: lo dice Marilyn Monroe nel film “Quando la moglie è in vacanza”, e non possiamo fare a meno di farci tentare dall’insolito abbinamento. Parola chiave: “unconventional pairing”.

L’esperienza di piacere regalata dagli Champagne della Maison Krug culmina indubbiamente sulle tavole dell’alta ristorazione gourmand, in percorsi di estasi gustativa creati dalle abili mani dei grandi Chef. Il più versatile tra gli Champagne della Maison Krug è indubbiamente Krug Grande Cuvée, ideale anche per abbinamenti arditi. Lo hanno dimostrato gli originali accostamenti con i piatti a base di pomodoro, le cui ricette sorprendenti sono state raccolte in un curioso libro ed e-book fotografico “The Krug guide to the Humble Tomato” che è diventato un must-have per ogni Krug Lover. Anche lo chef italiano Umberto Bombana - icona dell’italianità gourmet al ristorante “Otto e Mezzo” di Hong Kong - ha creato la ricetta di un‘insolita insalata mediterranea con pomodoro, l’“Around the world Tomato Salad”. Si tratta di piatti semplici ma sofisticati, nuove emozioni gustative pensate per arricchire il dialogo con la profonda e raffinata intensità degli Champagne Krug. Se vi piace lo stile di questo “ricettario” non convenzionale e siete amanti dei crostacei, non perdetevi “Krug's sideways look at the culinary Crab” e, per il vostro ritorno in città, appuntatevi la versione autunnale “Truffles - Krug's the Hunter & the Hunted”. Il nostro consiglio per l’estate, anche se sarete lontano dalle tavole stellate, è di osare con gli abbinamenti alla scoperta di nuove frontiere del piacere, perché anche lo street food e le ricette che fanno parte della tradizione della cucina locale sapranno dar vita a inebrianti sensazioni, purché ad accompagnarle ci sia un calice di Champagne Krug.

Esplorare il mondo di Krug in un modo tutto nuovo: questo si propone l’App KRUG ID, pensata per coinvolgere gli appassionati dello Champagne Krug in una scoperta dell’universo della Maison, partendo dall’etichetta.

Ogni bottiglia di Champagne Krug che lascia le cantine di Reims per raggiungere i più remoti angoli del mondo ha una storia. Questa storia diventa un racconto grazie all’App KRUG ID:identificando o digitando via smartphone il KRUG ID posto sulla retro-etichetta, si ritrovano i dettagli dell’elaborazione e creazione di ogni bottiglia Krug.Assaporare una bottiglia della Maison Krug non è mai stato così coinvolgente: basta attivare l’App inquadrando con lo smartphone il codice di sei numeri e si aprirà in un baleno una scheda con i dati del dégorgement, i dettagli dell’assemblage e un commento dello Chef de Cave Eric Lebel riguardo le vendemmie e la maturazione in cantina dello Champagne che state sorseggiando. L’App KRUG ID è anche una preziosa guida attraverso nuove esperienze di degustazione, perché aiuta a capire qual è il momento ideale per scoprire la perfetta armonia degli Champagne Krug anche dopo una lunga conservazione nella propria cantina. Grazie all’App, inoltre, si possono collezionare tutte le scansioni dei Krug ID, mantenere uno storico di tutti gli Champagne Krug assaggiati con la loro biografia, creando una sorta di biblioteca di degustazione. Il Krug ID sarà così un prezioso riferimento immediato per costruire una collezione di bottiglie diverse per età di dégorgement, rendendo possibile il sogno di tanti appassionati di Krug Grande Cuvée di godere dell’evoluzione nel tempo della storica Cuvée simbolo della Maison. Ecco come nasce il diario di un viaggio straordinario nelle sfumature del gusto degli Champagne con la firma inconfondibile di Krug.

Il legame tra la musica e gli Champagne creati dalla Maison Krug è denso di affinità, come la creazione di una sinfonia per Krug Grande Cuvée, o l’esaltazione dell’étoile solista nei preziosi millesimati Krug Clos d’Ambonnay e Clos du Mesnil. Un’affinità che ha portato alla nascita di molte collaborazioni tra la Maison e musicisti di fama mondiale, e che, grazie alle playlist disponibili sull’App KRUG ID, ci suggeriscono le sonorità che interpretano al meglio le diverse Cuvée Krug.

Ognuno dei sette Champagne Krug è una particolare interpretazione della natura attraverso l’heritage di artigianalità che dalle origini della Maison ha accompagnato il lavoro degli Chef de Cave, sulle orme di Joseph Krug. Ogni Champagne Krug ha una sua musica, una sua voce. Un’orchestra rivela l’armonia dell’antica arte dell’assemblaggio che da sempre ha rappresentato Krug Grande Cuvée: oltre 120 vini di tre diverse varietà, selezionati tra una decina di annate differenti e capaci di raggiungere anche 15 anni di invecchiamento. Un eclettico ensemble che spazia dalla musica classica al jazz e al sound contemporaneo è l’emblema di Krug Rosé, Champagne sensuale e audace che seduce e conquista. Uno straordinario cantante solista esprime la musicalità di un vitigno in un terroir straordinario, come accade per il Pinot Noir in Krug Clos d’Ambonnay e per lo Chardonnay in Krug Clos du Mesnil. I Krug Vintage hanno uno stile da quartetto d’archi o di ottoni secondo l’annata, mentre i Krug Collection sono come voci di soprano e tenore che accompagnano melodie indimenticabili. Il binomio con la musica è un’idea inedita per trasformare l’assaggio di uno Champagne Krug in una esperienza di degustazione personale che travolge i sensi oltre ogni sensazione conosciuta. La dimensione del piacere e del suono si uniscono, mettendo insieme l’ampio repertorio di brani selezionati da celebri musicisti di tutto il mondo per accompagnare l’unicità dello stile Krug. Dove comincia il viaggio musicale attraverso lo Champagne Krug? Basta visitare il sito web Krug.com utilizzare l’App mobile nella sezione Music Pairing, dove già si può trovare per esempio, la Playlist di Khatia Buniatishvili, astro nascente tra i talentuosi pianisti della nuova generazione. 

“Live” dalle cantine di Reims della Maison Krug, il 1° luglio Olivier Krug in persona annuncia su Twitter la conclusione dell’imbottigliamento di Krug Grande Cuvée. “Ci vediamo nel 2021!” Questo saluto rivela con semplicità la lunga permanenza in cantina per la maturazione sui lieviti che lo Champagne emblematico della Maison Krug attenderà prima di rivedere la luce. E sembra incredibile ma nel 2021 Krug Grande Cuvée sarà solo all’inizio del suo viaggio, per regalare emozioni uniche e un piacere dallo stile inconfondibile.