KRUG GRANDE CUVÉE E RICETTE DA AMBASSADE

Giugno 2014

La creatività di uno chef raggiunge la sublimazione nel piatto iconico, quello che definisce il paradigma del suo stile nell’abbinare gli ingredienti per ottenere sensazioni gustative uniche. La magia avviene quando al piatto si affianca un vino dalla personalità eclettica come lo Champagne Krug Grande Cuvée, che racchiude in se l’anima della Maison, il grande savoir-faire che vede in armonia molteplici vitigni e annate in un unico vino. Celebriamo il talento dei nuovi ambasciatori dello Champagne Krug andando a scoprire qualcosa di più della loro filosofia del gusto. Pronti a farvi venire l’acquolina con le proposte gourmand di Giampaolo Stefanetti e Achille Boroli?

Iniziamo da Giampaolo Stefanetti, patron del M1.lle Storie e Sapori di Bergamo, un locale dove il gourmand trova rifugio praticamente a ogni ora del giorno. Ristorante, enoteca, bistrot, gastronomia, tapas bar: la sua formula è l’emblema del grande amore di Giampaolo per l’eccellenza della tavola e del bere. Il locale di Giampaolo Stefanetti si potrebbe definire un concept store, poiché la chiave interpretativa è la possibilità di accedere al meglio del panorama del gusto non solo a pranzo e cena, ma anche per un aperitivo speciale o per un dopocena ricercato. La cantina è indubbiamente un punto di forza in questo paradiso del sapore nel cuore di Bergamo: etichette di grande pregio e una varietà capace di soddisfare anche gli enofili più esigenti. Ma soprattutto tantissimo Champagne Krug, per un calice di Grande Cuvée fuori orario o per una cena speciale.  Tra le proposte del pranzo il M1.lle Club, un club sandwich irresistibile, mentre a cena potrete indugiare sulla Catalana di astice, che nonostante il nome è una ricetta sarda della tradizione gastronomica di Alghero, fresca, aromatica e mediterranea. 

Dalla patria dei Mille al cuore delle Langhe, dove ad Alba l’Ambassadeur Krug è il proprietario della Locanda Il Pilone Achille Boroli. La famiglia Boroli da 150 anni promuove l’eccellenza nelle Langhe, dapprima col vino e oggi anche con la cucina. È per questo che ha chiamato il suo menu degustazione “Da sud a nord”, un percorso in cui la cucina piemontese si arricchisce di spunti napoletani. Dalla tradizionale “Carne cruda di Fassone piemontese battuta al coltello, robiola e nocciola Tonda Gentile” al piatto emblema del connubio tra nord e sud, gli “Agnolotti del "plin" alla partenopea con burro d'Alta Langa e Parmigiano stagionato 36 mesi”, qui alla Locanda Il Pilone tutto racconta il piacere del gusto e la purezza degli ingredienti. Per rendere ancor più straordinaria l’esperienza sensoriale, non resta che scegliere in abbinamento al menu uno Champagne dal fascino poliedrico come Krug Grande Cuvée: un’esperienza gastronomica che come un abito haute couture viene concepita in modo sartoriale sulle esigenze personali del cliente, per regalargli emozioni indimenticabili. La fusione di più anime del sapore, la contaminazione tra atmosfera delle Langhe e calore partenopeo, la grande attenzione nell’accoglienza, fanno della Locanda del Pilone “un buen retiro” incantevole, e a sottolinearlo c’è anche la prestigiosa Stella Michelin.

E ora è il vostro turno: quale delle vostre ricette preferite abbinereste a Krug Grande Cuvée?

 
 

Altre Notizie

FACEBOOK

Segui Krug su Facebook


Krug illustra la straordinaria avventura di un visionario, Joseph Krug, che ha capito che l'essenza della Champagne è piacere stesso. La nostra pagina Facebook è un luogo per interagire con noi e con gli altri. Accogliamo con favore i vostri pensieri, opinioni e contributi.

KRUG ON TWITTER