KRUG CLOS D’AMBONNAY 2002

Ottobre 2018

Uno straordinario “solista in nero” nella performance generosa resa possibile dalla magnifica annata 2002: è la nuova annata di Krug Clos d’Ambonnay, la più rara espressione di Champagne da Pinot Noir di una singola vigna custodita da mura.

La leggendaria creazione della Maison Krug, la più iconica e rara produzione di Champagne da sole uve Pinot Noir, prende vita grazie all’eccellente vendemmia 2002 per raggiungere i Krug Lover più appassionati. Solo le annate che dimostrano grande personalità espressiva ed eccellenza qualitativa consentono alla Maison Krug di realizzare il prezioso Clos d’Ambonnay. Come tutti i tesori più rari, questo mitico Champagne viene alla luce in uno scrigno, un giardino recintato nel 1766 di appena 0,68 ettari situato all’ingresso del villaggio di Ambonnay, il Grand Cru celebre per la straordinaria intensità delle sue uve Pinot Noir. Proprio da Ambonnay e dalle vigne della Montagne de Reims, la Maison Krug seleziona la maggior parte delle uve a bacca nera per la produzione dei suoi Champagne. Dallo studio dell’individualità delle singole vigne per la produzione della sinfonica Krug Grande Cuvée, attraverso le vinificazioni separate delle parcelle, la Maison individuò nel 1991 l’unicità di Clos d'Ambonnay, dando vita ad uno Champagne da sole uve Pinot Noir dotato di grande potenza e straordinaria eleganza. La prima e rarissima annata prodotta di Krug Clos d'Ambonnay fu il 1995 ma solo nel 2007 la Maison presentò ufficialmente il frutto di questo magico vigneto. Dopo una permanenza di 14 anni nelle cantine della Maison, l’emozione si ripete con Krug Clos d’Ambonnay 2002, un’annata che Eric Lebel ha descritto come particolarmente generosa, con una lunga estate dalle giornate calde e dalle notti fresche, che hanno offerto le condizioni ideali per la maturazione dell’uva. A Clos d'Ambonnay la vendemmia ebbe inizio il 21 settembre e il raccolto rivelò già dalle prime degustazioni l’intensità espressiva, la potenza e la grazia che questo particolare vigneto è in grado di manifestare attraverso le sue uve Pinot Noir. Uno Champagne pregiato e indimenticabile, la cui storia, i cui segreti e gli ideali abbinamenti musicali si possono scoprire attraverso il KrugID nell’App dedicata. Krug Clos d’Ambonnay 2002 è stato realizzato in sole 4.743 bottiglie e, per la prima volta nella storia di questo Champagne, 240 magnum, per le quali però bisognerà attendere ancora.

Per informazioni contattare: Marco Zanzanaini, Corporate & Private Sales Manager di Moët Hennessy Italia - tel. 02. 6714111 - email mzanzanaini@moethennessy.com

 

Notizie correlate

 

Altre Notizie

FACEBOOK

Segui Krug su Facebook


Krug illustra la straordinaria avventura di un visionario, Joseph Krug, che ha capito che l'essenza della Champagne è piacere stesso. La nostra pagina Facebook è un luogo per interagire con noi e con gli altri. Accogliamo con favore i vostri pensieri, opinioni e contributi.

KRUG ON TWITTER