Febbraio 2015

Chiudete gli occhi e immaginate di stappare una bottiglia di Champagne Krug Grande Cuvée felicemente adagiati su un lettino riscaldato, tra le nevi assolate delle vette più belle delle Alpi, che fanno da raccordo tra Austria, Germania e Svizzera. Ora aprite gli occhi, e preparate il trolley. Direzione: la blasonata meta sciistica austriaca di Lech am Arlberg.

Solo dal 7 marzo al 4 aprile, il suggestivo villaggio alpino di Lech sarà protagonista di un incredibile “Pop-up Restaurant” made in Krug, ideale per un lussuoso relax lontano dalla città. Tra piste da sci e pareti di neve e ghiaccio, gli ospiti del Romantik-Hotel “Die Krone von Lech” potranno vivere momenti di puro piacere coccolati da prelibatezze gastronomiche, brindando con gli Champagne della Maison Krug. Krug ha ideato un esclusivo ristorante effimero “pop-up” all’aperto nella neve, per un’esperienza gourmet con vista mozzafiato sulle montagne: un luogo assolutamente unico dove i Krug Lovers troveranno ad attenderli un rifugio sofisticato e rilassante. E’ qui che li aspetta una combinazione impareggiabile: le creazioni dei celebri chef austriaci Andreas Döllerer e Konstantin Filippou, l’ospitalità principesca del “Die Krone von Lech”, le inimitabili bollicine di Krug Grande Cuvée, Krug Rosé e Krug Vintage in abbinamento ad un menù ricercato, ideato appositamente per esaltare lo stile degli Champagne della Maison. Indubbiamente Krug si conferma “artefice di felicità” …dal 1843.

Informazioni - Krug Pop-Up-Restaurant in Lech am Arlberg

Location: Romantik-Hotel “Die Krone von Lech”, Lech 13, 6764 Lech


Apertura: 7 Marzo – 4 Aprile 2015 – Orari (solo con bel tempo): dalle 11 alle 18

Per prenotare: “Die Krone von Lech” phone: +43/(0)5583/25 51 email: email@kronelech.at

“La musica esprime ciò che è impossibile dire a parole e che non può essere taciuto”: è così che Victor Hugo sintetizzava il potere evocativo della musica, non solo come forma d’arte ma come strumento di comunicazione delle emozioni umane. Alla base del progetto Krug & Music c’è la convinzione che attraverso la musica si possano trasferire al pubblico le sensazioni che lo Champagne trasmette ad un singolo individuo, rendendolo partecipe della propria esperienza di degustazione. Un’esperienza avvincente.

Assaporare un calice di Grande Cuvée e riuscire a descrivere a parole le emozioni che si provano, a volte è più complesso di quanto si possa immaginare, per la moltitudine di sfumature sensoriali che accendono le nostre percezioni. Il lavoro attento in vigna, lo scorrere del tempo in cantina e i sapienti gesti degli Chefs de Caves, sono gli elementi fondanti di una artigianalità dalle radici lontane, che si cela ancora oggi in ogni bottiglia creata alla Maison Krug. Ma gli Champagne Krug sono tutto questo e molto di più: Krug Grande Cuvée, Krug Rosé, Krug Vintage, Krug Clos du Mesnil, Krug Clos d’Ambonnay, Krug Collection sono ognuno interpretazione di un terroir unico e di uve di eccezionale qualità, attraverso uno stile che segue ancora oggi la filosofia del fondatore Joseph Krug, e che ad ogni calice rivela una alchimia straordinaria, una melodia inconfondibile. Krug & Music nasce proprio per amplificare il piacere di un calice di Champagne Krug, abbinando all’assaggio un’inedita esperienza musicale, con le colonne sonore selezionate da musicisti di grande spessore provenienti da ogni parte del mondo. Gli artisti che hanno collaborato a questo progetto di degustazione sensoriale, hanno visitato le cantine della Maison Krug e hanno metabolizzato le sensazioni suscitate in loro dagli Champagne, trasformandole in una selezione musicale. Sul sito web Krug, e nell’App mobile alla sezione Music Pairing, si possono già scoprire le armonie del pianoforte di Katia Buniatshvili e i ritmi del cantautore chitarrista Keziah Jones, che con il suo stile "Blufunk" fonde le sue radici africane con i ritmi blues e funk. E così, all’ascolto delle note di un pianoforte o di una voce profonda accompagnata dal ritmo di una chitarra, quell’ineffabile sensazione che accompagna le Cuvée Krug sembra svanire, e viene rivelata una nuova dimensione espressiva coinvolgente, che sintonizza la nostra anima allo Champagne, in un accordo quasi perfetto.

E’ diventata ormai una tradizione la scelta dell’ “ingrediente inatteso” che ogni anno la Maison propone agli Chef delle Krug Ambassades come fonte di ispirazione per realizzare nuove ricette, ma soprattutto per proporre abbinamenti inediti con gli Champagne della Maison Krug, e in particolare con Krug Grande Cuvée.

Quest’anno con il progetto Krug & Potato la vera protagonista diventa la patata, un elemento incredibilmente versatile, trasformista sia nel gusto che nelle consistenze, indubbiamente divertente per creare nuove combinazioni di sapori e sensazioni.  Semplice fino a sembrare quasi grezza per quel suo forte legame con la terra, eppure presente in oltre 4000 varietà vegetali, e decisamente poliedrica nel trasformarsi in gnocchi, patate al forno, crocchette, patatine fritte e soufflé, la patata è una fonte inesauribile per la creatività in cucina. Per coinvolgere i Krug Lovers nel viaggio gourmand proposto dalla Maison tra le tavole più blasonate del mondo, abbiamo deciso di aggiungere alla Newsletter una rubrica dal titolo “I say potato, you say potato” dedicata ad una ricetta, suggerita di volta in volta da alcuni degli chef delle Ambassades Krug in Italia. Una sfida per chi ama cimentarsi ai fornelli, ma anche un pretesto per invitare gli amici a cena per far assaggiare loro le vostre realizzazioni delle ricette, e ovviamente stappare insieme a loro il vostro champagne Krug preferito.

Doppio riconoscimento alla Maison Krug, da parte della città di Reims, con la consegna della “Medaglia della città di Reims” per meriti di mecenatismo. Il 20 febbraio Catherine Vautrin, Députée de la Marne e Presidente de Reims Métropole insieme al vice sindaco di Reims Arnaud Robinet, hanno insignito con il titolo di "ambasciatori" di Reims il Direttore della Maison Olivier Krug e la Presidentessa e Direttore Generale della Maison Margareth Henriquez. Attribuita a partire dal 1971 ai cittadini di Reims meritevoli, quella che una volta era chiamata “Médaille Cathédrale” ed è divenuta poi “Médaille de la Ville de Reims” è un ringraziamento importante della citta a coloro “che si dedicano da molti anni al bene della comunità e che si adoperano per la città e i loro concittadini in differenti ambiti, artistici, sportivi, associativi e benefici”. Un onore che conferma il forte legame della Maison Krug con il territorio della Champagne, in nome di una tradizione che lega la famiglia Krug a Reims da quasi due secoli.