Dicembre 2016

La Maison Krug è fiera di annunciare due strepitosi successi in due dei più importanti wine-ranking mondiali, a riprova che l’eccellenza non è solo questione di DNA ma anche di un costante impegno per ottenere ogni anno il meglio.

La rivista Wine Spectator - la più influente e autorevole del settore a livello mondiale, che ogni anno pubblica lo “Champagne Alphabetical Listing” - premia la Maison Krug come migliore Maison de Champagne al mondo. Le valutazioni del 2016 confermano l’eccellente qualità di ben 4 Champagne della gamma Krug, che raggiungono la vetta della classifica con punteggio oltre 95/100. Al primo posto della classifica si trova Krug Clos du Mesnil 2002, la purezza di un unico appezzamento di Chardonnay rappresentata dall’eccezionale vendemmia 2002, a cui sono stati attribuiti 98 punti. Con l’eccellente valutazione di 96 punti Wine Spectator premia anche il generoso Millesimato Krug 2002, ribattezzato dalla Maison “Omaggio alla Natura” specchio di un’annata che ha saputo rivelare complessità e ricchezza. Il più emozionante dei premi è poi quello dei 95/100 attribuiti a Krug Grande Cuvée, la vera anima della Maison, lo Champagne creato da Joseph Krug per offrire il massimo del piacere andando oltre il concetto stesso di millesimo, assemblando oltre 120 vini di più di 10 annate diverse. E per concludere i premi di Wine Spectator, la gioia per i 95/100 di Krug Rosé, il più sensuale e audace degli Champagne Krug.  Infine, Wine Enthusiast pone Krug 2002 al primo posto nella classifica “Top 100 Cellar Selection”, che racchiude i migliori vini da collezione degustati durante l’anno con un punteggio massimo di 100/100. Una vendemmia di premi senza precedenti che rende la Maison Krug orgogliosa del proprio impegno costante nel perseguimento dell’eccellenza.

Il piacere delle feste è un dono speciale da condividere con i Krug Lovers con la Krug Christmas Collection 2016: l’emozione di un brindisi raffinato con i bicchieri “The Joseph” o una dedica esclusiva sulla Giftbox in Edizione Limitata di Krug Grande Cuvée. Il regalo perfetto esiste.

Sublimare le sensazioni di Krug Grande Cuvée non è mai stato così coinvolgente: torna “The Sharing Set”, il modo migliore per condividere un calice di Champagne con i vostri amici #kruglovers, godendone pienamente tutte le sfumature.  Splendido da regalare, ma soprattutto da usare in ogni occasione in cui si stappa uno Champagne Krug, “The Sharing Set” nasce per valorizzare e perfezionare l’esperienza di un sorso di Champagne Krug. Ad accompagnare la bottiglia di Krug Grande Cuvée, si trovano due bicchieri Riedel “The Joseph”, i calici perfetti per assaporare tutta l’espressività dello Champagne Krug. Con la loro forma ampia a tulipano, questi calici sono stati ideati per amplificare le sfaccettature aromatiche e gustative degli Champagne Krug, esaltando il perlage e favorendo il raggiungimento della temperatura ideale di degustazione a 9°C. Eccellenza e attenzione al dettaglio rivelano attraverso “The Joseph” una nuova e affascinante dimensione di piacere, e Krug Grande Cuvée ne è la fascinosa protagonista. Ma la “Krug Experience” non finisce qui: Krug Grande Cuvée 163ème Édition Customizable Institutional Giftbox è il “must have” per i veri Krug Lovers: un elegante cofanetto che dà la possibilità di personalizzare la targa con il nome, un’idea originale per un prezioso regalo di Natale, assolutamente in Edizione limitata.

 

 

Quello del “Le Grand Tasting” a Parigi è un appuntamento imperdibile per un vero amante del vino. I celebri critici francesi Bettane e Dessauve organizzano ogni anno al Louvre il “festival dei migliori vini” francesi, tra cui non possono mancare gli Champagne della Maison Krug. Olivier Krug ha raccontato su Twitter la sua partecipazione all’evento.

Un evento coinvolgente che vede la presenza dei produttori dei migliori vini di Francia con pochissime incursioni “straniere”: Le Grand Tasting è un’occasione unica in cui si raduna l’eccellenza dell’enologia, il paradiso per ogni winelover. Olivier Krug, sesta generazione della famiglia Krug e Direttore della Maison, è stato invitato ad organizzare una Master Class in cui ha raccontato lo stile degli Champagne Krug attraverso 4 cuvée: Krug Grande Cuvée 158ème édition, Krug Rosé, Krug 2003 e Krug 2002. E per conoscere tutti i segreti degli Champagne degustati, non resta che utilizzare il #KrugID e l’App Krug.

Matteo Zappile è Chef Sommelier e Restaurant Manager del ristorante 2 stelle Michelin Il Pagliaccio di Roma, e a inizio Novembre è stato premiato come “Sommelier dell’Anno” dalla prestigiosa Guida I Ristoranti d’Italia 2017 de L’Espresso. Abbiamo chiesto a lui i segreti del servizio perfetto di Krug Grande Cuvée, e così ne abbiamo stappata una bottiglia insieme, scoprendo i gesti dell’alta sommellerie che ogni #Kruglover dovrebbe conoscere per valorizzare al meglio i propri Champagne preferiti.

Leonardo Vescera è chef del Ristorante e Krug Ambassade “Il Capriccio” di Vieste, ma ha un passato francese, con il ruolo di chef in capo dell'Ambasciata italiana a Parigi. Protagonista italiano del progetto “Krug x Egg” ha dedicato a Krug Grande Cuvée una speciale carbonara, un piatto iconico italiano i cui ingredienti si trovano (quasi) in tutto il mondo. Nascono così i “Ravioli di carbonara liquida su una crema di formaggio Pecorino, guanciale e pepe”: un piatto ricco e morbido dal gusto intenso, sostenuto dall’equilibrio e dalla complessità dello Champagne Krug Grande Cuvée in un’inedita alchimia sensoriale.

 

 

Il suo ristorante ha un nome italiano, ma la sua cucina ispirata dai frutti di mare non disdegna qualche tocco dell’illustre tradizione francese, eppure ci troviamo tra i grattacieli di Manhattan. Siamo al Marea di Michael White, Krug Ambassade con due stelle Michelin, affacciato su Central Park.

Marea è un luogo dove il paesaggio marino mediterraneo dal gusto Italiano vive di contaminazione con la tradizione gourmand d’oltralpe: la regia è data dalla mano newyorkese di Michael White, chef di indubbia personalità con una vera ossessione per “tutto quello che è francese”, che però viene rivisitato con ardita creatività. Al Marea gli ingredienti non sono solo di qualità ineccepibile, ma sono anche trattati con rispetto e abilità, dai crudi alle paste fatte a mano, dal tartufo all’uovo. La sua ricetta con l’ingrediente Krug di quest’anno per il libro “Krug & Egg” sintetizza pienamente la sua filosofia ispirata alla Francia: “Oeuf en Meurette” un piatto composto da un uovo in camicia con zucca grigliata, funghi galletti, pancetta e una salsa al vino rosso. Eppure il suo motto è “Semplice è meglio”, sarà per questo che il suo abbinamento di piacere resta un calice di Champagne Krug con del caviale, in riva al mare a Cannes.

Vi presentiamo le Krug Ambassade in Italia, che incarnano lo spirito della Maison Krug nel nostro Paese. In questi luoghi potrete godere della felicità che solo un bicchiere di Krug può donare, in abbinamento a piatti di eccellente qualità.

Per conoscere i ristoranti dove degustare l’eccellenza dello Champagne Krug, cliccare sulla località d’interesse.